Le 3 ore per attraversarla dal Tirreno allo Jonio, la disoccupazione, la presenza della criminalità organizzata da una parte e dall’altra la rivolta gentile contro l’ndrangheta di una fattoria di Rosarno; la bellezza del nuovo Lungomare di Reggio Calabria e del panorama mozzafiato di Capo Vaticano; il Cirò che si beve in tutto il mondo. Sono i tanti volti di una Calabria ancora troppo poco e troppo male connessa al suo interno ma piena di voglia di riscatto e di grandi potenzialità. Di storie di donne, uomini e di tanti giovani che hanno voglia di combattere per il futuro della loro terra. Ecco il racconto del sesto giorno di viaggio sul #trenoPD.